De visitantes a compradores

Guida per aiutarti a migliorare il CTR in ogni canale

Thursday, March 15, 2018

Sappiamo quanto sia difficile aumentare il tasso di click-through in tutti i canali di marketing, quindi vogliamo condividere con te i migliori consigli dei nostri esperti per aiutarti a incrementare il CTR in pochissimo tempo.

Channel by channel guide to improving CTR

Secondo Marketing Terms, il tasso di click-through misura la percentuale di click totali nella ricerca organica e a pagamento, nelle pubblicità, nelle email e altri mezzi di comunicazione.

Nel 2017, il CTR complessivo derivante dai messaggi pubblicitari corrisponde solo allo 0,05%

Anche se il CTR potrebbe non essere un indicatore di successo in senso assoluto, un CTR più alto aiuta le aziende a diminuire il costo per click, migliorare il posizionamento nella ricerca organica e incrementare sia il traffico che le conversioni.

Abbiamo riunito i modi migliori per incrementare il tuo CTR in ogni canale!

Ma non è ancora il momento di ringraziarci...

Pubblicità pay-per-click

Potresti pensare che ottenere più click sulle pubblicità di AdWord sia semplice, ma la verità è che sta diventando sempre più difficile distinguersi dalla concorrenza. Ogni giorno emergono nuovi marchi e nuovi siti web che competono nel tuo stesso segmento di mercato.

Quindi, come puoi ottenere più click e diminuire il costo per click delle pubblicità?

1. Scrivi titoli accattivanti!

Secondo Copy Blogger, l'80% dei lettori non va oltre al titolo. I titoli sono la prima cosa che i consumatori leggono quando fanno ricerche online. Assicurati che i tuoi siano sufficientemente accattivanti e interessanti da avere un impatto significativo sul CTR.

Puoi includere un'offerta o una promozione speciale, oppure estendere il titolo mettendo il punto alla fine della prima riga della descrizione. In questo modo, la prima riga farà automaticamente parte del titolo, rendendolo più accattivante per gli utenti.

Affinché la tua pubblicità sia pienamente ottimizzata, il tuo titolo deve essere collegato anche alla pagina a cui rimanda. È probabile che molti utenti che hanno cliccato sulla tua pubblicità per via del titolo, una volta giunti sulla pagina, restino delusi se la promessa descritta nel titolo non corrisponde al contenuto della tua landing page. Se offri uno sconto del 40%, assicurati di menzionarlo anche nella landing page. Altrimenti gli utenti abbandoneranno la pagina.

Ti consigliamo di usare dei titoli collegati alle stagioni perché fanno sembrare la tua pubblicità rilevante e aggiornata. Più la tua parola chiave è pertinente, più gli utenti saranno portati a cliccare. Il 54% dei consumatori clicca su pubblicità rilevanti.

Titolo esteso, offerta, pubblicità PPC

Esempio di titolo esteso che include un'offerta speciale

Titolo stagionale, offerta, pubblicità PPC

Esempio di titolo esteso e stagionale che contiene un'offerta speciale

2. Sostituisci i prezzi con gli sconti

Includere un prezzo nel titolo o nella descrizione può essere una strategia pericolosa dal momento che potresti non essere l'annuncio più conveniente presente sulla pagina.

Aggiungere un buon affare piuttosto che un prezzo aiuterà la tua pubblicità ad avere prestazioni migliori rispetto agli annunci precedenti. Il 74% degli appartenenti alle nuove generazioni è influenzato dalle offerte.

Titolo sconto, titolo prezzo

Esempio di titolo con uno sconto VS titolo con un prezzo

3. Usa un'estensione della pubblicità

Le estensioni delle pubblicità sono semplici da configurare e ti aiuteranno a creare annunci più lunghi e accattivanti. Potrai aggiungere ulteriori contenuti e, di conseguenza, mostrare più informazioni agli acquirenti.

Pubblicità, estensione pubblicità, sconto

Esempio di estensione della pubblicità che include uno sconto

4. Modifica il tuo URL

L'URL mostrato nel tuo annuncio non è il tuo URL effettivo. Ecco perché ti consigliamo di considerare il tuo URL visualizzato come un'altra opportunità per aggiungere contenuti rilevanti.

Con un massimo di 35 caratteri, non c'è spazio per informazioni aggiuntive. Vai dritto al punto, aggiungi il nome di un prodotto o di una categoria, oppure qualsiasi altro elemento che induca le persone a cliccare sulla pubblicità.

La semplicità è essenziale.

URL breve, pubblicità

Esempio di URL breve e pertinente

5. Omaggi, omaggi e ancora omaggi!

A tutti piacciono gli omaggi! Il Journal of Marketing Research ha scoperto che il passaparola è più efficiente quando le persone ricevono degli omaggi. Infatti, le persone che hanno ricevuto un campione gratuito hanno parlato del prodotto il 20% in più rispetto alle persone che hanno ricevuto uno sconto o un buono.

Accennalo nel tuo annuncio e ti garantiamo che riceverai più click! Può trattarsi di qualsiasi cosa, da una guida gratuita a una lezione gratis oppure un regalo…

Omaggio, pubblicità, PPC

Esempio di un annuncio che accenna un biglietto giornaliero gratuito

6. Valutazioni dei Venditori di Google

Le Valutazioni dei Venditori di Google sono un'estensione automatica di Google AdWords che dimostra ai consumatori che altri acquirenti si fidano della tua azienda e hanno avuto un'esperienza positiva con il tuo business. Si tratta di una valutazione in stelle mostrata sotto all'URL nel tuo annuncio. Le Valutazioni dei Venditori di Google incrementano il CTR in media del 10%.

Valutazioni dei venditori di Google

Esempio di annunci con le Valutazioni dei Venditori di Google

Come puoi ottenerle?

Secondo le informazioni fornite da Google, le Valutazioni dei Venditori appaiono quando un'azienda ha raccolto 150 recensioni uniche negli ultimi 12 mesi e possiede un punteggio complessivo di almeno 3,5/5.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra guida!

Annunci pubblicitari organici

1. Punta alla prima pagina

Gli esperti di SEO sanno quanta differenza può fare il tuo posizionamento! Essere alla posizione 11 o 12 non ti garantirà lo stesso traffico che potresti avere in posizione 1 o 2.

Secondo Protofuse, gli annunci pubblicitari organici sulla prima pagina catturano il 90% dei click e meno del 10% dei consumatori passa a leggere la seconda pagina.

Sulla base di questa ricerca, è necessario che la tua azienda investa nella SEO e cerchi di posizionarsi sulla prima pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP).

2. Tag title e meta description accattivanti

Anche i titoli sono importanti per il posizionamento nei risultati della ricerca organica.
Fai in modo che siano accattivanti, poiché si tratta della prima cosa che i consumatori leggeranno e ricorda che devono anche essere ottimizzati per i motori di ricerca.

I tag title dovrebbero includere le principali parole chiave, avere almeno 45 caratteri e suscitare curiosità.

Tag title, annunci organici

Esempio di tag title accattivante negli annunci organici

Le meta description costituiscono un altro modo per attirare i consumatori mostrando informazioni rilevanti.

Dovrebbero avere meno di 160 caratteri e differenziarsi il più possibile da quelle ordinarie. Le meta description possono essere paragonate ai trailer. Sono un ottimo modo per dare agli utenti le informazioni che servono per far sì che vogliano saperne di più!

meta description, registro linguistico

Esempio di meta description senza un registro linguistico definito

Meta description, registro linguistico

Esempio di meta description che "Potrebbe fare il miracolo!"

3. Ottimizza il tuo URL

Il tuo URL influisce sul tuo posizionamento e, di conseguenza, sul tasso di click-through.

È importante accertarsi che il tuo URL segua la stessa struttura delle cartelle del resto del tuo sito. Assicurati di includere anche le parole chiave con cui stai ottimizzando la tua pagina.

Se stai cercando di promuovere qualcosa di stagionale, considera la possibilità di creare una pagina apposita con un URL ad hoc. Ciò attirerà un maggior numero di consumatori.

4. Ottieni le stelle dei Rich Snippet nei risultati della ricerca organica grazie alle Recensioni dei Prodotti di Trustpilot, oppure raccogliendo le Recensioni dei Servizi sulla tua pagina del profilo aziendale su Trustpilot!

Le stelle dei Rich Snippet sono quelle tanto ambite valutazioni che compaiono nei risultati della ricerca organica e mostrano il punteggio complessivo di un'azienda.

Quando vengono mostrate nella pagina contenente la lista dei risultati dei motori di ricerca (in inglese Search Engine Results Page o SERP), le stelle dei Rich Snippet aiutano a guadagnare la fiducia dei consumatori e migliorano il tasso di click-through, portando sul tuo sito visitatori potenzialmente interessati ad acquistare.

Non vendi prodotti online? Non ti preoccupare! Puoi sempre fare in modo che le stelle dei Rich Snippet compaiano nelle query di ricerca correlate al tuo brand, come per esempio "Il tuo brand + Recensioni". Questo perché le pagine dei profili delle aziende su Trustpilot sono considerate molto autorevoli fra i domini (Trustpilot è infatti uno dei siti più visitati al mondo).

La tua presenza sulla piattaforma di Trustpilot è un segnale sia per Google che per i tuoi clienti potenziali che la tua azienda è credibile, qualsiasi sia il tipo di soluzioni che offri, il che sotto forma di SEO indiretta, può essere di grande aiuto per i tuoi posizionamenti nei risulati delle ricerche organiche in SERP.

Rich Snippet, ricerca organica

Esempio di Rich Snippet nella ricerca organica

Social Media

1. Il tuo messaggio deve essere chiaro

Molti post sui social media non hanno un messaggio chiaro e ciò si traduce in tassi di click-through insoddisfacenti. È importante che tu dica chiaramente ai tuoi lettori cosa vuoi che facciano. Non è semplice incoraggiare le persone a interagire, ma includere un invito all'azione nei tuoi post sui social può aiutarti a incrementare il traffico.

Valuta la possibilità di includere il tuo logo nelle immagini che pubblichi per avere più visibilità quando il tuo post viene condiviso.

Social media, messaggio, CTA

Esempio di messaggio chiaro sui social

2. Immagini fantastiche

Dato che stiamo vivendo uno spostamento di interesse verso i visual social media, sulle piattaforme social si usano meno parole scritte, cosa che porta i marchi a dover scegliere ogni immagine con maggiore attenzione. I contenuti visivi stanno crescendo in modo considerevole: i post che contengono immagini creano un coinvolgimento 20 volte maggiore e il 94% di visualizzazioni in più.

Immagini accattivanti aiutano i marchi a coinvolgere gli utenti dei social media mentre questi scorrono la pagina guardando i nuovi post. Ecco perchè il visual marketing dovrebbe essere una priorità per tutte le aziende che desiderano aumentare il proprio CTR.

3. Un tono di voce unico

Il tono di voce è estremamente importante e ti aiuterà a costruire l'immagine e l'identità del tuo marchio. Quando si tratta di social media, è necessario stabilire una chiara strategia che definisca la personalità del tuo business.

Uno dei modi migliori per distinguerti ed essere diverso dalla concorrenza consiste nell'essere spiritoso. Valuta la possibilità di includere un po' di umorismo nei tuoi messaggi in modo da coinvolgere la tua audience e migliorare il tuo CTR sui social.

social media, tono di voce, CTR

Esempio di divertente post sui social dell'azienda Innocent Drinks

Email marketing

1. Scegli con cura l'oggetto delle email

Per incrementare il tasso di click-through delle tue email, prima di tutto è necessario che i messaggi vengano aperti dai destinatari. Sapevi che il 33% dei destinatari decide se aprire le email basandosi solo sull'oggetto?

Trovare degli oggetti in grado di suscitare interesse può essere difficile, ecco perchè ti consigliamo di testarne qualcuno prima di definire il tuo stile e il tuo tono di voce.

La cosa importante da ricordare è che l'oggetto deve essere il più conciso possibile, descrivendo allo stesso momento il contenuto dell'email.

Sono necessarie chiarezza e coerenza. Questa è la ricetta per il successo.

Email marketing, oggetto

"TGIF!" ("Thanks God It's Friday!" - in italiano "Grazie al cielo è venerdì!"). Esempio di oggetto corto che va dritto al punto

2. Più corta è l'email, meglio è

È più probabile che i destinatari leggano una email se è breve, mentre le email più lunghe possono facilmente annoiare il lettore. Assicurati che il tuo messaggio sia chiaro e conciso: puoi raggiungere questo obiettivo suscitando un senso di urgenza nel lettore.

Vai dritto al punto e non dimenticare di aggiungere un pulsante con un invito all'azione. Ti consigliamo di usare verbi come inizia, unisciti o scopri in questo pulsante.

Personalizzare l'invito all'azione fa aumentare drasticamente il CTR. Non aver timore di usare i termini tuo, tu o persino i nomi! Infine, aggiungere un senso di urgenza con parole come ora, subito o prima dà al lettore un motivo per cliccare immediatamente.

Email marketing, CTA, azione

Esempio di email corta con un ottimo invito all'azione

3. Personalizza le tue email

Personalizzare le email è un ottimo modo per costruire una stretta relazione con i tuoi clienti. Infatti, la personalizzazione aumenta il coinvolgimento dei clienti con la tua azienda. Secondo eConsultancy, il 74% dei commercianti ritiene che la personalizzazione abbia un'influenza positiva sul coinvolgimento dei clienti e, ciò nonostante, il 94% di essi non la usa quanto dovrebbe.

Per personalizzare le tue email, è importante che tu capisca gli interessi del tuo pubblico. Naturalmente non tutti sono interessati alla stessa cosa, motivo per cui dovresti iniziare dividere la lista dei tuoi contatti in segmenti. Ciò ti aiuterà a inviare le mail giuste ai clienti giusti.

Marketing, email, personalizzazione

Esempio di email personalizzata

4. Assicurati che le email siano facilmente accessibili dai dispositivi mobili

Secondo AWeber, il 53% delle email viene aperto tramite dispositivi mobili ed è probabile che il 75% dei lettori cancelli un'email se questa non è mobile-friendly.

Se non stai neanche pensando di ottimizzare le tue email per i dispositivi mobili, stai decisamente trascurando la tua strategia di email marketing!

Se non l'hai ancora fatto, il 2017 è l'anno giusto per iniziare ad ottimizzare le tue email per i dispositivi mobili. Se l'hai già fatto, valuta la possibilità di rendere le tue email anche responsive, in modo che possano essere aperte su qualsiasi dispositivo.

Email, marketing, dispositivi mobili, responsive

Esempio di email facilmente accessibili dai dispositivi mobili e responsive

Se stai cercando di ottenere più traffico o di costruire relazioni più strette con i tuoi clienti, aumentare il tuo tasso di click-through è una parte fondamentale della crescita del tuo business... E siamo sicuri che, con questi consigli, vedrai un'enorme differenza in pochissimo tempo.

Prego!

Compartir